DOMENICA 24 MARZO – ESCURSIONE: “GALLESE ED I SUOI TESORI NASCOSTI: LE CASCATE DEI FRATI E LE TERRE DEL DUCA”

53806332_2304744166477971_7126687672893964288_n

                                                  🌳🌳🌳 NUOVO ITINERARIO 🌳🌳🌳

Splendida escursione alla scoperta di alcuni “TESORI NASCOSTI” nelle campagne circostanti il centro abitato di Gallese, un delizioso paesino nella provincia di Viterbo.

Il percorso, di circa 10 km, si snoda in parte all’interno delle terre del Duca Hardouin di Gallese, un uomo innamorato della natura e del nostro territorio e che ha reso questi luoghi un vero e proprio ANGOLO DI PARADISO TERRESTRE!!!
La mattina attraverseremo queste terre, letteralmente circondati da sterminati campi verdi, ammirando un susseguirsi di panorami davvero mozzafiato. Nel pomeriggio, dopo aver pranzato sul colle più alto del territorio di Gallese, scenderemo in una bellissima forra, scavata e modellata nei secoli dallo scorrere delle limpide acque di un ruscello . Qua, come dal nulla, ammireremo I RESTI DI UN PONTE DI ETA’ ROMANA, letteralmente incastonato nel fondo della forra.
Una volta ripreso il cammino poi, incontreremo il “SASSO D’ORLANDO” ,oggetto di numerose leggende……e poi ci sono loro..LE CASCATE DEI FRATI, vero e proprio incanto: qua la natura si è abilmente sbizzarrita a plasmare a suo piacimento questo incredibile ed emozionante luogo, creando scenari unici…senza alcun dubbio tra i siti pittoreschi dell’AGRO FALISCO!!
Ma non è tutto…. durante l’escursione, infatti, si avrà la possibilità di camminare, per un tratto, sul letto di un torrente asciutto, all’interno di una profonda e selvaggia forra!!!

NON PERDERE L’OCCASIONE DI TRASCORRERE UNA DOMENICA IN PIENO RELAX, IMMERSI TOTALMENTE NELLA NATURA TRA FORRE, CASCATE E PANORAMI MOZZAFIATO……….A DUE PASSI DA ROMA!!!!

NON MANCATE…l’AGRO FALISCO VI ASPETTA!!!

Apri il link sotto e guarda il video trailer dell’evento:
https://www.youtube.com/watch?v=ETLxlVQGAGg

COSA VISITEREMO:

– LE CASCATE DEI FRATI

– PONTE ROMANO

– LE TERRE DEL DUCA

– PANORAMI MOZZAFIATO

– FORRA DEL FOSSO DEI FRATI

– SASSO D’ORLANDO

– PONTE DI FERRO (ex ferrovia Orte – Civitavecchia)

DETTAGLI ESCURSIONE:

DIFFICOLTA’: FACILE
LUNGHEZZA PERCORSO: 10 KM
DURATA: +/- 6 ore (+ PAUSA PRANZO)
COSTO: 12 EURO ( LA QUOTA COMPRENDE: ESCURSIONE + ASSICURAZIONE GIORNALIERA + TESSERA ASSOCIATIVA )

PER INFO E PRENOTAZIONI:
👉LUCA 3386978479

COSA PORTARE:
Abbigliamento e scarpe da trekking + uno snack + acqua (almeno 1,5 lt a testa)

ORA E LUOGO DELL’APPUNTAMENTO:
Ore 9:00 puntuali presso Gallese (VT)

AD ACCOMPAGNARVI IN QUESTA ESCURSIONE:

👉LUCA PANICHELLI, Dottore in “Arte, cultura e turismo del territorio”; esperto conoscitore dell’Agro Falisco; studioso della cultura falisca; fondatore del blog Tesori Nascosti – Agro Falisco

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE:
Nel momento dell’ISCRIZIONE all’evento, che può avvenire per VIA TELEFONICA (Luca 3386978479) o TRAMITE MESSAGGIO ALLA PAGINA FACEBOOK Tesori Nascosti – Agro Falisco, i partecipanti dovranno rilasciare i propri dati (nome, cognome, data di nascita e codice fiscale) per la stipulazione dell’assicurazione infortuni giornaliera compresa nella quota. I dati rilasciati verranno utilizzati ai sensi dell’art. 13 D.lgs. n. 196/2003 per la stipulazione della polizza stessa. I dati vanno forniti solo per la prima partecipazione, per le escursioni successive non verranno richiesti in quanto registrati.

EVENTO ORGANIZZATO DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE Strada dei Sapori e della Cultura nelle Forre Falische IN COLLABORAZIONE CON IL BLOG Tesori Nascosti – Agro Falisco.

Annunci
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

LA VIA CAVA DELLA “CANNARA” – Corchiano (VT)

 

Pubblicato in VIDEO | Lascia un commento

LINEA VERDE – RAI 1 – ALLA SCOPERTA DELL’AGRO FALISCO: TUTTE LE IMMAGINI DEL BACKSTAGE

Come già accennato qualche tempo fà, durante questa settimana questo blog è stato coinvolto nelle riprese di una puntata della trasmissione televisiva LINEA VERDE in onda su RAI 1.

Tra le tante cose che verranno mostrate durante questa puntata, si andrà alla scoperta della VIA AMERINA, l’antica strada consolare romana (241 a.C.) e ad oggi vero e proprio emblema di questo territorio!

Inutile nascondere la mia emozione/ansia per qualcosa che fino all’altro ieri sembrava lontano anni luce da me…ricordo ancora quando qualche anno fà, durante le prime esplorazioni con i miei amici, fantasticavo su probabili trasmissioni televisive che potessero mostrare al mondo intero la bellezza di questa terra…oggi a distanza di qualche anno è (incredibilmente) accaduto davvero!!!

Colgo l’occasione per ringraziare tutti quelli che fin dal primo giorno hanno creduto in questo progetto, e tutti coloro con i quali ho avuto il piacere di collaborare in questi anni…grazie davvero di ❤️ a tutti, il merito di tutto ciò è anche il vostro!!!

 

Spero con tutto il mio cuore che questo non sia un punto di arrivo…ma soltanto l’inizio di una gloriosa rinascita per tutto l’AGRO FALISCO!!!

La puntata andrà in onda il 31 MARZO…..intanto gustatevi le immagini del backstage!!!!!

Un grazie di cuore allo STUDIO FOTOGRAFICO STEFANO MORSELLI per le splendide foto!!!

Pubblicato in ARCHIVIO ARTICOLI, Senza categoria | Lascia un commento

L’INSEDIAMENTO MEDIEVALE DI “TORRE DEI GIACANTI” – Civita Castellana (VT)

Pubblicato in VIDEO | Lascia un commento

DOMENICA 27 GENNAIO – ESCURSIONE: “CAMMINARE NELLA STORIA: DALLA VIA AMERINA ALLA VIA CAVA FANTIBASSI”

29177991_2051460908472966_732937835509710848_n.jpg

Dopo una piccola pausa per le festività natalizie tornano, finalmente, le splendide PASSEGGIATE CULTURALI alla scoperta delle innumerevoli meraviglie celate nei meandri di questo incredibile territorio: L’AGRO FALISCO!

Questo 2019 abbiamo deciso di iniziarlo subito con un vero e proprio “VIAGGIO NELLA STORIA”, LUNGO UNO DEGLI ITINERARI PIU’ BELLI, PITTORESCHI E RICCHI DI TESMINONIANZE ARCHEOLOGICHE PRESENTI IN ZONA!!!
Partendo da Falerii Novi (fraz. di Fabrica di Roma, VT) dopo qualche centinaio di metri ci ritroveremo improvvisamente catapultati indietro nel tempo lungo la via Amerina, l’antica strada consolare fatta costruire dai romani nel 241 a.C.. In questo tratto (Cavo degli Zucchi) essa ci appare in tutta la sua arcaica bellezza, mostrandoci i resti delle antiche necropoli scavate nelle pareti tufacee poste ai suoi margini, tra cui la stupenda TOMBA DEL RE E DELLA REGINA.
Dopo aver ammirato il maestoso PONTE ROMANO sul fosso dei Tre Ponti ( il ponte più grande e meglio conservato dell’intera via Amerina) ci addentreremo all’interno di una tra le FORRE PIU’ BELLE E SELVAGGIE di questo territorio. Qua il paesaggio cambia decisamente e i verdi prati assolati lasciano spazio ad un mondo “fatato” dove le felci, il pungitopo ed il muschio si fanno strada tra pioppi secolari, ed il silenzio è interrotto solo dal rigoglioso scorrere del Rio Maggiore, che si snoda ai margini del sentiero.
La meta finale di questa nostra PASSEGGIATA CULTURALE sarà la maestosa TAGLIATA (O VIA CAVA) FANTIBASSI.
Questa antica strada, scavata a mano nel tufo intorno al 380 a.C., con le pareti alte fino a 15 m, conserva ancora oggi importanti iscrizioni, oltre ad un eterno velo di mistero e suggestioni!
insomma…un luogo magico, di incantevole bellezza dove, camminare al suo interno, inghiottiti dalle sue ciclopiche pareti tufacee, è davvero qualcosa di UNICO ed ALTAMENTE EMOZIONALE!!!

Non perdere l’occasione di passare una domenica in pieno relax, immersi nel verde….A DUE PASSI DA ROMA!!!

COSA VISITEREMO LUNGO IL CAMMINO:
– La via Amerina (241 a.C.)
– Tre necropoli scavate a mano nel tufo
– La tomba del Re e della Regina
– Ponte romano
– Forra del Rio Maggiore
– La via cava Fantibassi

APRI IL LINK SOTTO E GUARDA IL VIDEO TRAILER DI QUESTA ESCURSIONE:
https://youtu.be/QsniBUfOQj4

PERCORSO AD ANELLO
DIFFICOLTA’: Facile
LUNGHEZZA PERCORSO: 9 KM
DURATA: +/- 5 ore (+ PAUSA PRANZO)
COSTO: 12 EURO ( ESCURSIONE + ASSICURAZIONE GIORNALIERA + TESSERA ASSOCIATIVA GRATUITA)

PER INFO E PRENOTAZIONI:
👉LUCA 3386978479

COSA PORTARE:
Abbigliamento e scarpe da trekking + pranzo al sacco + acqua (almeno 1,5 lt a testa)

ORA E LUOGO DELL’APPUNTAMENTO:
Ore 9:30 puntuali presso Falerii Novi ( Fabrica di Roma, VT)

AD ACCOMPAGNARVI IN QUESTA ESCURSIONE:
– LUCA PANICHELLI, Dottore in “Arte, cultura e turismo del territorio”; esperto conoscitore dell’Agro Falisco; studioso della cultura falisca; fondatore del blog Tesori Nascosti – Agro Falisco

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE:
Nel momento dell’ISCRIZIONE all’evento, che può avvenire per VIA TELEFONICA (Luca 3386978479) o TRAMITE MESSAGGIO ALLA PAGINA FACEBOOK Tesori Nascosti – Agro Falisco, i partecipanti dovranno rilasciare i propri dati (nome, cognome, data di nascita e codice fiscale) per la stipulazione dell’assicurazione infortuni giornaliera compresa nella quota. I dati rilasciati verranno utilizzati ai sensi dell’art. 13 D.lgs. n. 196/2003 per la stipulazione della polizza stessa. I dati vanno forniti solo per la prima partecipazione, per le escursioni successive non verranno richiesti in quanto registrati.

EVENTO ORGANIZZATO DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE “STRADA DEI SAPORI E DELLA CULTURA – TERRE FALISCHE” IN COLLABORAZIONE CON IL BLOG Tesori Nascosti – Agro Falisco

LE ISCRIZIONI ALL’EVENTO SARANNO CHIUSE SABATO 26 GENNAIO O AL RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO MASSIMO DEI PARTECIPANTI.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

SOLSTIZIO D’INVERNO ALL’INTERNO DELLA CHIESA DI SANTA MARIA IN FALLERI TRA GIOCHI DI LUCE, ALLINEAMENTI E “COLOMBE” – Falerii Novi, fraz. di Fabrica di Roma (VT)

Come promesso questa mattina all’alba sono andato ad ammirare e documentare il SOLSTIZIO D’INVERNO all’interno Della Chiesa di Santa Maria in Falleri (Falerii Novi, fraz. di Fabrica di Roma,VT). In questo preciso giorno i raggi del sole entrano da un determinato punto della struttura offrendo dei bellissimi giochi di luce. In particolar modo la luce che penetra proietta sulle pareti l’immagine di una colomba che, nell’arco della giornata, ruota all’interno della struttura! Questo accade in questo preciso giorno poiche nel solstizio d’inverno si ha la giornata piu corta dell’anno, e da li in poi le giornate si “allungheranno” aumentando le proprie ore di luce solare. In antichità questo aveva un forte valore simbolico per molte popolazioni poiche tale avvenimento aveva varie interpretazioni, come ad esempio la vittoria del sole sulle tenebre, e dunque rinascita, ritorno alla vita.
Uno spettacolo bellissimo ed emozionante , al quale, nonostante l’orario (7:00 del mattino) non ho potuto rinunciare…

Sotto un breve resoconto fotografico e video inerente a questo evento, al quale ne seguira poi uno più dettagliato che pubblicherò nei prossimi giorni insieme ad un mio articolo!!!

L'immagine può contenere: spazio al chiuso

48957968_2252790301673358_4845978391389667328_n

48421286_2252802168338838_5830964071972732928_n

48395531_2252802195005502_1204329321087369216_n

48419466_2252802621672126_6909972208777428992_n

48422227_2252790345006687_1592132024301256704_n

48396088_2252790131673375_7801965701303894016_n

48396915_2252790218340033_5210666138962231296_n

48389733_2252790175006704_5181158042896433152_n

48395888_2252790028340052_7041842737150164992_n

 

Pubblicato in ARCHIVIO ARTICOLI, VIDEO | Lascia un commento

LA DIGA ACQUEDOTTO DI PONTE DEL PONTE – Corchiano(VT)

dsc030681

Posta poco fuori il centro abitato di Corchiano (VT),  all’interno di una verde e lussureggiante forra, scavata nei secoli dal RIO DELLA TENUTA, la DIGA ACQUEDOTTO rappresenta ancora oggi uno straordinario esempio di antica ingegneria idraulica.

Come testimoniato dalla presenza, nelle immediate vicinanze, di alcune tombe a camera, alcune anche ricche di dettagli architettonici quest’area ebbe il suo massimo splendore in età falisca, anche se degli studi molto recenti sembrano collocare la costruzione di questa imponente diga  intorno al III – II secolo a.C. , periodo storico che, senza precludere la realizzazione del complesso ai Falisci, rientra però in una fase successiva alla conquista romana di questo territorio ( 241 a.C. distruzione di Falerii Veteres).

14908273_1799011263717933_6680827778259951451_n.jpg

Come possiamo ben notare nella riproduzione soprastante, questa costruzione aveva come funzione principale quella di trasportare l’acqua, da una parete all’altra della forra, all’interno di un acquedotto. Ciò è ancora oggi testimoniato dalla presenza di un cunicolo nella parte più alta di questa opera, nel quale, molto probabilmente  veniva fatta  confluire l’acqua .

dsc03050

Il muro, costruito ad emplecton con grandi blocchi di tufo in opera quadrata,  sul quale poggiava questo antico acquedotto, è ancora oggi in gran parte conservato e misura circa 10 metri di altezza .

vlcsnap-00003

Per consentire al Rio della Tenuta di oltrepassare questa imponente costruzione, fu scavato all’interno della parete tufacea un cunicolo, dalla classica forma ovoidale, nel quale venivano e vengono ancora tutt’oggi  fatte confluire le acque del ruscello.

vlcsnap-00002

dsc030681

La particolarità di questo acquedotto è sicuramente la scelta, da parte dei costruttori dell’epoca, di optare per la costruzione di un muro intero per sorreggere l’acquedotto, anziché costruire degli archi che lo sostenessero, risparmiando così tempo e fatica. Questa scelta molto probabilmente fu dovuta per creare una vera e propria diga nel Rio della Tenuta, in maniera tale di avere il pieno controllo del corso d’acqua.

La DIGA ACQUEDOTTO, come tante altre testimonianze storiche, ricade all’interno dell’ Oasi WWF Monumento Naturale di Pian Sant’angelo, un’ area protetta si estende per circa 254 ettari in un ambiente rurale che ancora oggi conserva alcuni aspetti caratteristici dell’AGRO FALISCO, e che merita sicuramente una visita!

N.B. Essendo all’interno di un’area privata e protetta, per visitare questo luogo bisogna rivolgersi alla GUIDA WWF BARBARA MARIOTTI ( TEL. 345/7576224), la quale accompagnandovi vi saprà svelare i segreti di questi incredibili luoghi!

 

 

Pubblicato in ARCHIVIO ARTICOLI, Senza categoria | Lascia un commento