CONSIGLI UTILI CONTRO IL MORSO DELLA VIPERA

29598256_2057725631179827_1580980378002287243_n.jpg

🌳🌳🌳🚶🌳🌳🌳

***ATTENZIONE ALLE VIPERE***

Con I’arrivo della primavera e il ritorno delle belle giornate, i verdi prati ed i boschi dell’agro falisco tornano a popolarsi di animali…tra cui anche la temutissima VIPERA🐍!!!(GUARDA IL VIDEO SOTTO)

NORMALMENTE ALLA VISTA DELL’UOMO, QUESTA FUGGE IMMEDIATAMENTE VIA, MA IN QUESTO PERIODO DELL’ANNO,ESSENDO ANCORA UN PO STORDITA DALL’INVERNO(COME ACCADUTO A ME IN QUESTO CASO), PREFERISCE RESTARE FERMA IMMOBILE PRONTA A SFERRARE UN SUO ATTACCO!
ECCO DI SEGUITO QUALCHE PICCOLA PRECAUZIONE PER SVOLGERE PASSEGGIATE IN MAGGIORE SICUREZZA:
– indossare scarpe alte alla caviglia, calzettoni spessi, e pantaloni lunghi;

– battere a terra con bastoni, soprattutto nell’erba alta;

– evitare di sedersi su pietraie e controllare il suolo prima di sedersi su un prato;

– chiudere sempre le borse e non abbandonare giacche e maglioni per terra;

– fare attenzione a dove si mettono le mani quando si va a funghi o asparagi: le vipere si annidano infatti fra le foglie e sotto le pietre.

COSA FARE IN CASO DI MORSO
Se nonostante le precauzioni sopra elencate, si viene morsi da una vipera, bisogna innanzitutto cercare di mantenere la calma,limitare il più possibile i movimenti, per non favorire la diffusione del veleno nell’organismo, eventualmente bagnare la ferita con acqua fresca, e farsi trasportare all’ospedale più vicino; se non è colpita una parte vitale, come il volto o il collo, in genere non si corrono rischi immediati per almeno due ore.
In caso di morso di vipera, accertato o anche solo sospetto la prima cosa da fare è contattare il 112, in modo da trasportare il paziente presso una struttura ospedaliera, dove potrà essere tenuto in osservazione e sottoposto alle eventuali cure necessarie.
Rimuovere anelli e bracciali prima che il gonfiore della zona colpita ne renda difficile l’asportazione.
Nell’attesa dell’intervento medico è essenzialemantenere il più possibile la tranquillità, in quanto uno stato di agitazione causa l’accelerazione del battito cardiaco e quindi una più rapida diffusione del veleno.
Altro intervento consigliato è il lavaggio abbondante della ferita con acqua ossigenata, permanganato di potassio o con acqua semplice. Questa operazione favorisce l’eliminazione parziale del veleno, che è idrosolubile. Da evitare invece le disinfezioni con alcool o sostanze alcoliche, in quanto il veleno della vipera a contatto con alcool può condurre alla formazione di composti tossici.
Molto utile è fasciare tutto l’arto colpito con una garza (compresa l’area sottostante il morso), applicando una discreta pressione e, possibilmente, immobilizzare l’arto con una stecca. Si tratta di operazioni che richiedono una certa perizia ma che, se correttamente eseguite, contribuiscono ad un effetto di vasocostrizione che rallenta la diffusione del veleno.

COSA NON SI DEVE FARE

– iniettare il siero antivipera perché può essere pericoloso: in individui sensibili può infatti scatenare reazioni allergiche anche gravi (reazioni anafilattiche). In considerazione di questo e del fatto che solo in un numero limitato di casi è necessario utilizzare l’antidoto, il siero antivipera a partire dall’anno prossimo non sarà più disponibile nelle farmacie ma esclusivamente presso gli ospedali.

– meglio evitare di praticare incisioni intorno al morso allo scopo di favorire la fuoriuscita di sangue infetto: questa pratica richiede infatti mani esperte e, se non effettuata in modo corretto, può facilitare invece la diffusione del veleno.

– anche i dispositivi ”aspira-veleno” richiedono una manualità e una precisione difficili da mantenere nelle emergenze e rischiano di ritardare il soccorso medico.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...